Deposito domanda brevetto

Le procedure di deposito e concessione di una domanda di brevetto in Italia si compone di poche fasi standard che portano alla concessione del brevetto in un tempo medio di due – tre anni dalla data di deposito.

La prima fase della procedura è rappresentata dal deposito della domanda di brevetto, che può essere presentata sia presso lo sportello Brevetti e Marchi di una qualsiasi Camera di Commercio che in modalità telematica attraverso un apposito portale predisposto dall’ UIBM (servizi online uibm) e che a partire dal 02 Febbraio 2015 ha sostituito il precedente sistema di deposito telematico “Telemaco” gestito da Infocamere.

Il deposito della domanda può essere eseguito direttamente dal richiedente o da un suo rappresentante, anche se la complessità della procedura ed il contenuto prettamente tecnico – legale del brevetto rendono consigliabile rivolgersi a persone esperte ed accreditate ad operare presso gli Uffici brevetti nazionali (ad esempio l’UIBM) o internazionali.

All’atto del deposito della domanda di brevetto occorre sempre compilare un modulo di domanda in cui si riportano i dati anagrafici dei titolari e degli inventori ed alcuni dati della domanda.

La modulistica necessaria per poter procedere alla compilazione della domanda può essere reperita direttamente nell’apposita sezione del sito (moduli deposito brevetti) oppure presso l’UIBM e le Camere di Commercio o i relativi siti internet.

La domanda deve essere accompagnata dal testo del brevetto, che si compone di un riassunto, di una descrizione, di una o più rivendicazioni e di eventuali tavole di disegno. Occorre poi allegare l’attestato di pagamento della tassa di deposito il cui importo può variare in funzione delle pagine e del numero di rivendicazioni, come regolamentato da apposito Decreto ministeriale (tasse italiane brevetti, marchi e design) , con una tassa di deposito minima di € 50,00 in caso di deposito telematico e di € 120,00 in caso di deposito cartaceo, alle quali sia aggiungono i costi camerali e per marche da bollo che vanno da un minimo di € 20,00 ad un massimo di € 35,00 per depositi telematici e da un minimo di € 40,00 ad un massimo di € 75,00 per depositi cartacei.

Nel caso di una domanda per brevetto di invenzione occorre anche depositare, unitamente alla domanda, la traduzione in inglese delle rivendicazioni o in alternativa richiedere direttamente all’UIBM di provvedere alla traduzione attraverso l’apposito modulo ( domanda di traduzione delle rivendicazioni della domanda di brevetto europeo ) e provvedendo al pagamento dell’apposita tassa di ricerca di € 200,00.

La domanda così allestita è inviata all’UIBM che verifica la presenza dei requisiti formali, potendo eventualmente sospendere la domanda se ritiene necessarie alcune modifiche o integrazioni.

Nel caso in cui questo primo esame dia esito positivo si attiva la procedura di concessione del titolo.

Lo studio Maiello è abilitato ad operare presso l’UIBM per gestire tutte le fasi del deposito della domanda di brevetto nazionale, dalla redazione del testo alla sua presentazione all’UIBM, potendo fornire prezzi altamente competitivi e tempistiche rapide.

Il costo per la consulenza, la redazione del testo della domanda di brevetto e per il suo deposito, comprensivi anche della traduzione delle rivendicazioni al fine di evitare il pagamento della tassa di ricerca (€ 200,00), è mediamente compreso tra € 1.899,00 ed € 2.500,00 in funzione della complessità del testo. I prezzi sono comprensivi delle tasse e dei diritti camerali di deposito, della cassa nazionale avvocati (4%) e dell’iva.

Per conoscere i costi di consulenza, stesura e deposito di una domanda di brevetto puoi visitare la nostra pagina PROMOZIONI – PATTI CHIARI

tag: deposito domanda brevetto, domanda, deposito, brevetto, invenzione, utilità, italia, italiano, estero, europeo

deposito domanda brevetto

 

CONTATTACI SENZA ALCUN IMPEGNO ED OTTERRAI RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE!!

CHIAMA ORA: 089.9431301 – 328.0661556

Deposito domanda brevetto
5 (100%) 15 voti