Registrazione marchio comunitario ovvero registrazione marchio dell’Unione europea

Con una domanda di registrazione di un marchio comunitario (dal 23 marzo 2016 marchio dell’Unione europea) è possibile avere un marchio contemporaneamente valido nei 28 Stati della Unione Europea attraverso il deposito di un’unica domanda, in un’unica lingua ed il pagamento di una sola tassa.

Il titolo ottenuto con la registrazione è un titolo unitario che non può essere suddiviso in più titoli nazionali.

Il deposito della domanda di registrazione del marchio comunitario (dal 23 marzo 2016 marchio dell’Unione europea) deve essere eseguito presso l’ Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO -UAMI/OMPI/OHIM) con sede ad Alicante.

Le modalità di deposito prevedono sia la possibilità di deposito cartaceo via posta o anche via fax, che la modalità telematica attraverso l’apposita interfaccia disponibile sul sito dell’UAMI – EUIPO.

Nel caso di deposito cartaceo è necessario pagare una tassa base di deposito e pubblicazione di € 1000,00 per un deposito in una classe di prodotti e/o servizi secondo la Classificazione di Nizza, € 50,00 per la seconda classe ed € 150,00 per ogni classe in più dalla terza in poi. Nel caso di deposito telematico la tassa base è ridotta ad € 850,00.

Il procedimento di registrazione di un marchio comunitario (dal 23 marzo 2016 marchio dell’Unione europea) è molto simile a quello di un marchio italiano: anche in questo caso alla fase di deposito segue una fase di esame formale atto a verificare che il marchio da registrare non manchi di distintività oppure sia ingannevole.

La fase di esame, in caso positivo, è seguita dalla pubblicazione della domanda ritenuta registrabile, dando inizio così al termine di due mesi per poter presentare opposizione alla registrazione del marchio.

La differenza principale con la procedura di registrazione del marchio italiano è rappresentata dal fatto che la domanda comunitaria da diritto a ricevere una relazione di ricerca in cui l’UAMI – EUIPO segnala al richiedente la presenza di eventuali marchi comunitari (dal 23 marzo 2016 marchi dell’Unione europea) identici o simili al marchio oggetto di domanda e registrati anteriormente per almeno una stessa classe di prodotti o servizi.

Questa ricerca ha solo valore conoscitivo e l’UAMI – EUIPO non rilascia nessun parere di interferenza tra marchi, ma allo stesso tempo provvede comunque ad informare i titolari dei marchi segnalati nella relazione di ricerca del deposito della nuova domanda, affinchè possano eventualmente opporsi.

Nel caso in cui non sia presentata alcuna opposizione, oppure in caso di opposizione respinta o accolta solo in parte, l’UAMI – EUIPO provvede alla registrazione della domanda o, in caso contrario, al suo respingimento.

Il marchio registrato è valido per 10 anni dalla data di deposito della domanda ed allo scadere del decennio sarà rinnovabile per un ulteriore decennio e per decenni successivi in maniera illimitata pagando la tassa di rinnovo pari ad € 1000,00 ( in caso di rinnovo con deposito cartaceo) per un deposito in una classe di prodotti e/o servizi secondo la Classificazione di Nizza, € 50,00 per la seconda classe ed € 150,00 per ogni classe in più dalla terza in poi. Nel caso di deposito telematico la tassa base è ridotta ad € 850,00.

tag: registrazione marchio comunitario, marchio Unione europea, registrare, tutela, protezione, marchi, domanda, comunitaria, 10 anni

registrazione marchio comunitario

 

CONTATTACI SENZA ALCUN IMPEGNO ED OTTERRAI RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE!!

CHIAMA ORA: 089.9431301 – 328.0661556

Registrazione marchio comunitario
5 (100%) 115 voti