Diritto priorità brevetto

Ogni primo deposito di una domanda di brevetto, sia nazionale che estero, conferisce al suo titolare un diritto di priorità della durata di 12 mesi a partire dalla data di primo deposito per depositare una o più ulteriori domande di brevetto in uno o più dei 173 Stati aderenti alla Convenzione di Parigi sulla tutela della proprietà industriale.

Il diritto di priorità è conferito sia da una domanda di brevetto per invenzione che da una domanda per modello di utilità.

Inoltre, il diritto di priorità di una domanda di brevetto per modello di utilità può essere utilizzato anche per il successivo deposito di una domanda di brevetto per invenzione industriale, e viceversa.

In questo modo il titolare di una domanda di brevetto nazionale, ad esempio italiana, ha un anno di tempo per valutare in quali Stati estendere la protezione sulla propria invenzione, senza essere costretto a depositare contemporaneamente una molteplicità di domande nazionali e senza dover sostenere sin da subito uno sforzo economico rilevante.

Inoltre, grazie all’esistenza del diritto di priorità, il titolare della domanda acquisisce un diritto di esclusiva potenziale all’estero che, seppur non immediatamente valido, può essere attivato immediatamente tramite il deposito della domanda estera che rivendichi la priorità della prima domanda.

In questo modo, dopo aver depositato la prima domanda di brevetto il titolare della stessa può cominciare a divulgare la sua invenzione anche all’estero, senza il rischio che le successive domande estere siano giudicate nulle per mancanza di novità ed impedendo a terzi di depositare validamente domande di brevetto sullo stesso oggetto.

Nel caso in cui non si provveda ad estendere la protezione all’estero della propria domanda di brevetto entro l’anno di priorità, l’oggetto dell’invenzione diviene liberamente riproducibile al di fuori dei confini nazionali.

Per poter rivendicare il diritto di priorità di una domanda è generalmente necessario indicare sul modulo di domanda i dati di deposito della prima domanda e depositare presso l’Ufficio di deposito estero la copia della prima domanda autenticata dal rispettivo Ufficio Brevetti.

Ad esempio, nel caso in cui si depositi una domanda di brevetto europeo che rivendichi il diritto di priorità di una domanda di brevetto italiano, occorre richiedere all’UIBM una copia autenticata della domanda italiana che dovrà essere poi inviata all’Ufficio Europeo Brevetti entro un tempo predeterminato dal deposito, generalmente di quattro mesi.

tag: diritto priorità brevetto, anno di priorità, estensione estero, brevetto nazionale, titolare, convenzione di parigi proprietà industriale

COSA DICONO DI NOI I NOSTRI CLIENTI

Marcello Martiriggiano
Marcello Martiriggiano
26/01/2024
professionalità e competenza, un partner davvero indispensabile per chi ha ambizioni di crescita! Disponibile anche a distanza! Davvero serivizio TOP
peppe pe
peppe pe
11/01/2024
Da anni affidiamo la registrazione dei nostri marchi e il deposito dei brevetti allo studio legale del Dr. Maiello. La sua professionalità, competenza e disponibilità hanno reso ogni processo non solo efficiente, ma anche piacevolmente semplice. La sua abilità nel navigare le complessità legali e la prontezza nel rispondere alle nostre esigenze hanno notevolmente contribuito al successo e alla protezione della nostra proprietà intellettuale. È raro trovare un avvocato così dedicato e capace, e per questo lo raccomandiamo vivamente a chiunque cerchi un servizio legale di alto livello nel campo dei marchi e dei brevetti.
Marco Pepe
Marco Pepe
01/12/2023
Mi sono interfacciato con il dr. Maiello per informazioni circa un progetto da brevettare, grande professionalità e massima disponibilità nonché tempestività nelle risposte, consigliato.
daniele caglia
daniele caglia
27/10/2023
Disponibile, Gentile, Professionale Grazie per tutto! Consigliatissimo complimenti
Matteo Carrubba
Matteo Carrubba
19/10/2023
Pttima esperienza, professionale e disponibile
Bani Brandolini
Bani Brandolini
13/10/2023
Ottima consulenza a tutto campo. Traspare chiaramente un’esperienza decennale sia legale che di business.
eugenio bitti
eugenio bitti
21/09/2023
Ottima esperienza, molto professionali, rapidi e precisi nell elaborare la documentazione, disponibilissimi e cordiali sia per le richieste di informazioni che per ogni chiarimento sulle pratiche, consigliati anche a chi si avvicina al mondo brevetti e marchi per la prima volta.
Lucia Falanga
Lucia Falanga
07/07/2023
L'avvocato, oltre ad essere una persona molto professionale e precisa, è anche una persona cordiale che ci ha assistiti nella presentazione della domanda del brevetto, fino al rilascio dello stesso da parte del Ministero.
Antonella Vecchio
Antonella Vecchio
14/06/2023
L'avvocato Maiello è disponibile, capace e competente. Siamo riusciti ad ottenere un brevetto molto difficile con diverse opposizioni da parte dell'UIBM. Consiglio vivamente di rivolgersi a lui.
Gianluigi Cecere
Gianluigi Cecere
28/04/2023
Massima competenza, disponibilità e professionalità!!

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO

COMPILA IL FORM

    DOVE VUOI DEPOSITARE LA TUA DOMANDA DI BREVETTO

    Brevetto italianoBrevetto europeoBrevetto internazionaleAltro

    OPPURE

    CONTATTACI SENZA ALCUN IMPEGNO ED OTTERRAI RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE!!

    CHIAMA ORA: 0899951418 – 3280661556

    diritto priorità brevetto

    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Sentitevi liberi di contribuire!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    16 − 15 =