Marchi+2: contributi a fondo perduto per domande di marchio

A partire dal 2 Febbraio 2016 sarà attivo il bando Marchi+2 per l’erogazione di contributi a fondo perduto a favore delle imprese italiane che depositano una o più domande di registrazione marchio comunitario (dal 23 marzo 2016 marchio dell’Unione europea) o registrazione marchio  internazionale.

Il bando, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e da Unioncamere, prevede uno stanziamento complessivo di 2,8 milioni di euro ed è rivolto sia alle imprese che provvedono al deposito di una nuova domanda di registrazione per un marchio comunitario (dal 23 marzo 2016 marchio dell’Unione europea) o marchio internazionale che alle imprese che hanno già sostenuto spese per il deposito di una domanda di registrazione per marchio comunitario (dal 23 marzo 2016 marchio dell’Unione europea) o marchio internazionale, purchè tali spese siano state sostenute a partire dal 1 Febbraio 2015.

Per le domande di marchio internazionale saranno ammesse a contributo solo quelle depositate a partire dal 1 febbraio 2015.

Nel caso di domande di marchio internazionale depositate prima di tale data saranno ammesse a contributo solo eventuali spese per designazioni successive effettuate a partire dal 1 Febbraio 2015.

Requisito necessario per poter accedere alle agevolazioni è che il titolare della domanda sia una impresa classificata come micro, piccola o media impresa, con inclusione delle ditte individuali.

Sono ammesse anche domande in cui l’impresa sia contitolare della domanda con uno o più soggetti fisici o giuridici. Sono invece escluse le domande che siano di titolarità esclusiva di liberi professionisti o persone fisiche.

L’importo erogato sarà pari all’80% delle spese sostenute per la fase di progettazione grafica e/o verbale del marchio, per servizi di consulenza professionale per l’esecuzione della ricerca di anteriorità volta a verificare la sussistenza dei requisiti di novità del marchio, per servizi di consulenza professionale per il deposito delle domande di registrazione.

Sono ammesse a contributo anche le spese di consulenza legale per azioni di tutela del marchio in caso di opposizione, di rifiuto o di emissione di rilievi da parte degli Uffici competenti successivamente al deposito della domanda di registrazione del marchio.

Anche le tasse di deposito della domanda di registrazione del marchio comunitario (dal 23 marzo 2016 marchio dell’Unione europea) o internazionale versate all’UIBM, UAMI -EUIPO o WIPO sono rimborsate nella misura dell’80%.

Nel caso di deposito di una domanda di registrazione per marchio internazionale che designi USA e Cina, le tasse di designazione per questi due Stati sono rimborsate nella misura del 90%.

Tutte le spese ammesse a contributo saranno rimborsate entro rispettivi massimali riportati all’interno del bando. L’importo massimo erogabile per ogni domanda di contributo è pari ad €6000, che può essere elevato ad €7000 per domande di registrazione di marchio internazionale che designino più di due Paesi oppure USA o Cina e ad €8000 per domande di marchio internazionale che designino USA e/o Cina ed almeno un altro Paese.

Anche in questo caso il bando è del tipo a sportello, ossia le domande di agevolazione sono gestite in ordine cronologico e l’erogazione dei contributi avviene fino ad esaurimento dei fondi.

Si informa anche che per poter presentare la domanda di finanziamento è necessario che la domanda di registrazione del marchio sia pubblicata (non necessariamente registrata). La pubblicazione della domanda di marchio richiede tempi variabili e nel caso di domande di registrazione di marchio comunitari (dal 23 marzo 2016 marchi dell’Unione europea) può richiedere anche un mese.

Per questo motivo è fondamentale agire tempestivamente al fine di evitare che alla data di pubblicazione della propria domanda di registrazione di marchio non sia più possibile accedere ai contributi a causa del loro esaurimento.

Lo studio Maiello offre alla sua clientela assistenza tecnico-legale per tutte le attività inerenti le fasi di ricerca di anteriorità, deposito delle domande di registrazione del marchio, assistenza tecnico-legale per la tutela del marchio e per la registrazione della domanda.

Inoltre, lo studio potrà assistere la propria clientela nell’allestimento e presentazione delle domande di contributo per il presente bando.

BANDO SOSPESO (in data 07.06.2016) PER ESAURIMENTO FONDI.

 

marchi+2

CONTATTACI SENZA ALCUN IMPEGNO ED OTTERRAI RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE!!

CHIAMA ORA: 089.9431301 – 328.0661556

Marchi+2: contributi a fondo perduto per domande di marchio
5 (100%) 61 voti
5021 Visite